• teatropubblicoligure logo
  • ODISSEA un racconto mediterraneo

  • ILIADE un racconto mediterraneo
  • Eneide un racconto mediterraneo
  • DECAMERON un racconto italiano in tempo di peste
  • Portus Lunae Art Festival
  • soriteatro
  • Letturainpubblico 200
  • FRANTOI dell’ARTE
  • FESTIVAL GROCK
  • STAR Sistema Teatri Antichi Romani
  • 5 terre Art Festival
  • FESTIVAL SCALI A MARE PIEVE
  • DIALOGHI
  • ATLANTE DEL GRAN KAN
  • Yves Klein
  • Tutto il Teatro in un manifesto
  • Tearto
  • I boreali

Ermanno Bencivenga - Uccidete Socrate!

Categoria
Teatro Pubblico Ligure
Data
Lunedì 26 Novembre 2018 21:00
Luogo
Teatro Filodrammatici - Via Filodrammatici, 1
20121 Milano MI, Italia

Ermanno Bencivenga

Uccidete Socrate!

come la democrazia ateniese si liberò di un personaggio scomodo

progetto di Ermanno Bencivenga Sergio Maifredi
produzione Teatro Pubblico Ligure

Giornate Europee del Patrimonio
Circuito STAR - Sistema Teatri Antichi Romani

Un uomo povero, piccolo, brutto; ma incontenibile. Un uomo che accetta di non avere un lavoro e di vivere di stenti pur di poter passare tutto il suo tempo a porre domande ai suoi concittadini. Non perché abbia risposte: sostiene di non sapere nulla e di non avere nulla da insegnare. Ma perché ha il diritto, e il dovere, di chiedere conto a ogni forma di autorità – politica, sociale, culturale – dei fondamenti, delle ragioni della sua autorità. E, quando l’autorità dimostra di non avere fondamenti credibili, di criticarla e metterla alla berlina.
Nei cinquant’anni in cui svolge la sua attività in Atene – simile, lo dice lui stesso, a un tafano che tormenta un grosso e placido cavallo – Socrate è odiato dai potenti e ammirato dai giovani, finché i primi decidono di intentargli un processo (non a caso, per corruzione dei giovani) in cui sarà condannato a morte. E allora il tafano si erge a grande archetipo morale dell’Occidente: difendendosi con dignità, rifiutandosi di sfuggire a una pena ingiusta ma infertagli nel pieno, formale rispetto delle leggi (perché, dice, non bisogna rispondere al male con il male), affrontando la morte con coraggio ed equilibrio.

Ogni migrante è Socrate
Il migrante, con la sua stessa presenza, ci sfida, ci chiede conto delle nostre abitudini e dei nostri pregiudizi, ci invita a giustificare le nostre opinioni e i nostri valori. In questo senso, ogni migrante è Socrate, che non si allontanò mai dalla sua città natale ma in quella città si comportò sempre da migrante, interrogando i suoi concittadini sui fondamenti della loro presunta competenza, sulle ragioni della loro autorità e del loro privilegio. Finì giustiziato da quei concittadini: eliminato come spesso sono coloro che ci chiedono un confronto con la diversità, con l'alternativa, un'apertura a quanto d'altro potremmo vedere e accettare se non fossimo così inchiodati alla croce del nostro conformismo.
Ermanno Bencivenga

Lo spettacolo è parte del progetto ALLA RICERCA DELLA SAGGEZZA PERDUTA ideato da Ermanno Bencivenga e Sergio Maifredi, prodotto da Teatro Pubblico Ligure.

Orari biglietteria altre info

SPETTACOLI
Salvo ove diversamente indicato, l’orario degli spettacoli per la Stagione 2018/19 è il seguente:
da ottobre ad aprile compresi
martedì, giovedì e sabato 21.00
mercoledì e venerdì 19.30
domenica 16.00
lunedì riposo
maggio e giugno
martedì, giovedì e sabato 21.00
mercoledì, venerdì e domenica 19.30 lunedì riposo
ECCEZIONI AGLI ORARI STANDARD
lunedì 03 dicembre 2018 lo spettacolo La lettera andrà in scena alle ore 21.00
mercoledì 12 dicembre 2018 lo spettacolo Frankenstein, il racconto del mostro andrà in scena alle ore 21.00
BIGLIETTERIA: SEDE E ORARI DI APERTURA
La biglietteria è operativa in via Filodrammatici 1 da lunedì a venerdì dalle 15.00 alle 19.00.
In tutte le giornate di rappresentazione, dalle 15:00 ad inizio spettacolo.
BIGLIETTERIA ONLINE: RAPIDA, CONVENIENTE E SEMPRE APERTA
I biglietti possono essere acquistati al telefono con carta di credito chiamando il numero 0236727550 (lun/ven 15.00/19.00) o direttamente online sul sito www.teatrofilodrammatici.eu.
In caso di acquisto online (che consigliamo), i biglietti potrebbero essere assoggettati alla formula “prezzo dinamico variabile“, che garantisce sempre il miglior prezzo, e in ogni caso verranno inviati via email e sarà possibile stamparli comodamente a casa, accedendo direttamente alla sala senza fare coda in biglietteria. I biglietti prenotati telefonicamente o via email vanno ritirati o convertiti in acquisto telefonico con carta di credito entro il giorno precedente la data di rappresentazione. Oltre tale termine il mantenimento della prenotazione non verrà garantito.
BIGLIETTERIA TELEFONICA E PRENOTAZIONI
Chiamando il numero 0236727550 da lunedì a venerdì dalle 15.00 alle 19.00 sarà possibile acquistare i biglietti direttamente al telefono. I biglietti verranno spediti via email e sarà possibile stamparli comodamente a casa, accedendo direttamente alla sala senza fare coda in biglietteria. Chi desidera prenotare i biglietti potrà telefonare o spedire un’email. I biglietti prenotati vanno ritirati entro il giorno precedente la data di rappresentazione. Oltre tale termine la prenotazione non verrà garantita.
ACCESSO ALLA SALA TEATRALE
Il Teatro Filodrammatici è un gioiello di architettura ad opera di Luigi Caccia Dominioni. Tuttavia, per le persone con difficoltà motorie, l’accesso alla sala potrebbe risultare difficoltoso. Vogliamo che la permanenza a teatro sia il più piacevole possibile: in presenza di una difficoltà motoria, vi preghiamo di contattare, con almeno due giorni lavorativi di anticipo, la nostra biglietteria al numero 0236727550, affinché si possa garantire l’accoglienza adeguata da parte nostra.
Ai biglietti acquistati potrebbero essere applicati diritti di prevendita e/o costi di transazione. Il servizio di vendita online è fornito da Vivaticket/Best Union; il servizio biglietto dinamico da Dynamitick.

 
 

Altre date

  • Lunedì 26 Novembre 2018 21:00
Se desideri ricevere le notizie del TPL
iscriviti alla nostra newsletter
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo