• teatropubblicoligure logo
  • 200web ODISSEA

  • 200web ILIADE
  • 200web eneide
  • 200web DECAMERON
  • logo STAR
  • logoweb portuslunae
  • 5terre 200
  • 200web soriteatro
  • 200web DIALOGHI
  • 200web FRANTOI
  • 200web FESTIVALSCALIPIEVE
  • ATLANTE
  • 200web GROCK
  • 200web YvesKlein
  • 200web POLONIA
  • logo tearto
  • I boreali

Le radici davanti

 Registrazioni chiuse
 
0
Categoria
In movimento
Data
Lunedì 17 Luglio 2017 21:30
Luogo
Albisola Superiore - Terrazza sul mare - Passeggiata Eugenio Montale
17011 Albisola Superiore SV, Italia

Lunedì 17 luglio 2017 – Ore 21,30 – Albisola Superiore - Terrazza sul mare

LE RADICI DAVANTI
GIAN LUCA FAVETTO, SABA ANGLANA, FABIO BAROVERO

Recital di geografia esistenziale di Gian Luca Favetto Da “Se dico radici dico storie” di Gian Luca Favetto (Laterza) Le radici sono il futuro. Sono al futuro, guardano sempre in quella direzione. Hanno un passato, affondano nel presente, ma esistono per il futuro. Sono memoria e futuro al tempo stesso, memoria del futuro. Le radici non stanno, vanno. Dentro di esse coesistono l’idea e la natura dell’abitare e dell’andare, del residente e del viaggiatore, del nomade e dello stanziale. Perché sono destino e destinazione. È per questo che le radici sono davanti, non dietro. Sono i nostri polpastrelli, i nostri occhi, ciò che entra per primo in contatto con l’altro. Non sono la nostra cuccia, sono la lente attraverso cui leggere e vivere il mondo. A ben vedere, a ben ascoltare, le radici sono le storie che ci raccontano: che noi raccontiamo e che raccontano noi. Tratto dal libro “Se dico radici dico storie” (Laterza), il recital adopera la musica come scenografia: un fluire di suoni, rumori, melodie che diventano, di volta in volta, luogo, personaggio, cascina, bastimento, orizzonte, paese, città, viaggio. Due voci leggono e cantano, dialogano, si alternano, fanno accadere le cose, dicono le storie di cui siamo fatti.

 
 

Altre date

  • Lunedì 17 Luglio 2017 21:30

Lista Partecipanti

 Non ci sono Participanti