• teatropubblicoligure logo
  • teatri del paradiso
  • ODISSEA un racconto mediterraneo

  • ILIADE un racconto mediterraneo
  • Eneide un racconto mediterraneo
  • DECAMERON un racconto italiano in tempo di peste
  • Portus Lunae Art Festival
  • soriteatro
  • Letturainpubblico 200
  • FRANTOI dell’ARTE
  • FESTIVAL GROCK
  • STAR Sistema Teatri Antichi Romani
  • 5 terre Art Festival
  • FESTIVAL SCALI A MARE PIEVE
  • DIALOGHI
  • ATLANTE DEL GRAN KAN
  • Yves Klein
  • Tutto il Teatro in un manifesto
  • Tearto
  • I boreali

Marcella Mancusi – La Villa romana del Varignano Vecchio – Matteo Nucci – Guardando la Luna dall’abisso di Eros

Categoria
Portus Lunae Art Festival
Data
Domenica 20 Ottobre 2019 10:30
Luogo
Area archeologica Villa Romana del Varignano Vecchio - Via Varignano Vecchio, 19025 Le Grazie, Portovenere SP
Le Grazie, Portovenere (SP), Italia
Telefono
329 0540950

Domenica 20 ottobre ore 10.30
Area archeologica Villa Romana del Varignano Vecchio, Le Grazie, Portovenere (SP)

MARCELLA MANCUSI
direttore sito archeologico – introduzione e visita
La Villa romana del Varignano Vecchio

ore 11.30

MATTEO NUCCI
Guardando la Luna dall’abisso di Eros

LA TEATRALITÀ DELL’ARTE / ARTE IN SCENA
Un progetto ideato da Sergio Maifredi e Massimo Minella
per Teatro Pubblico Ligure

La Villa romana del Varignano Vecchio

L’area archeologica della Villa romana del Varignano conserva il frantoio oleario più antico della Liguria.
La Villa romana inserita in un contesto paesaggistico-ambientale di notevole pregio, al fondo di un’insenatura protetta in località Le Grazie di Portovenere (Sp), fa parte di un sistema di approdi e fundi realizzato dai Romani nell’ampio golfo della Spezia e correlato al vicino bacino del portus Lunae.
Le indagini archeologiche hanno messo in luce un grande complesso con approdo privato sul mare, che riuniva le caratteristiche tipiche della villa rustica e della villa marittima d’otium e che ebbe lunga vita, tra la fine del II secolo a.C. e gli inizi del V secolo d.C.

Matteo Nucci

è nato a Roma nel 1970. Ha studiato il pensiero antico, pubblicando saggi su Empedocle, Socrate e Platone e una nuova edizione del Simposio. Nel 2009 è uscito da Ponte alle Grazie il suo primo romanzo, Sono comuni le cose degli amici, finalista al Premio Strega 2010; nel 2011, il romanzo-saggio Il toro non sbaglia mai. Nel 2013 ha pubblicato il saggio narrativo Le lacrime degli eroi (Einaudi). I suoi racconti sono apparsi in antologie e riviste (soprattutto Il Caffè Illustrato e Nuovi Argomenti); i suoi articoli e reportage di viaggio escono regolarmente su Il Venerdì di Repubblica.

Ingresso gratuito con obbligo di prenotazione
Bus a/r da Genova partenza ore 8.00

 
 

Altre date

  • Domenica 20 Ottobre 2019 10:30