• teatropubblicoligure logo
  • Bottone raccontiintempodipeste
  • teatri del paradiso
  • ODISSEA un racconto mediterraneo

  • ILIADE un racconto mediterraneo
  • Eneide un racconto mediterraneo
  • DECAMERON un racconto italiano in tempo di peste
  • Portus Lunae Art Festival
  • soriteatro
  • FRANTOI dell’ARTE
  • STAR Sistema Teatri Antichi Romani
  • FESTIVAL SCALI A MARE PIEVE
  • ATLANTE DEL GRAN KAN
  • Tearto
  • DIALOGHI
  • Letturainpubblico 200
  • 5 terre Art Festival
  • FESTIVAL GROCK
  • Yves Klein
  • Tutto il Teatro in un manifesto
  • Tearto
 

Radio clandestina - Ascanio Celestini

man-celestini-Luni
Categoria
Portus Lunae Art Festival
Data
31 Luglio 2020 20:45
Luogo
Anfiteatro Romano - Anfiteatro romano di Luni, 19034 Ortonovo SP
Luni (SP), Italia
Telefono
0187 66811
Email
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

ASCANIO CELESTINI - RADIO CLANDESTINA

Roma, le Fosse Ardeatine, la memoria

Produzione Fabbrica srl

Ascanio Celestini porta in scena Radio Clandestina - Roma, le Fosse Ardeatine, la Memoria. Si crea così un ponte tra la ferocia di una guerra antica, quella di Troia, con la ferocia della seconda guerra mondiale. La storia dell’Ardeatine – scrive Ascanio Celestini - è una storia che comincia alla fine dell’ottocento, quando Roma diventa capitale e continua negli anni in cui si costruiscono le borgate, continua con la guerra in Africa e in Spagna, con le leggi razziste del ’38, con la seconda guerra, fino al bombardamento di San Lorenzo, fino all’8 settembre. È la storia dell’occupazione che non finisce con la liberazione di Roma. È la storia degli uomini sepolti da tonnellate di terra in una cava sull’Ardeatina e delle donne che li vanno a cercare, delle mogli che lavorano negli anni ’50 e dei figli e dei nipoti che quella storia ancora la raccontano. Il 23 marzo 1944 i Gruppi d’Azione Patriottica attaccano una colonna tedesca di polizia in Via Rasella. Il 24 marzo per rappresaglia i nazisti uccideranno 335 persone in una cava sulla via Ardeatina.

I fatti esistono se ne esiste una memoria tramandata, se le parole antiche si fanno nuove e vive ad ogni generazione. Il Festival avrà quest’anno anche un’apertura ai giovani accogliendo un progetto specifico in settembre.

Lo spettacolo è preceduto alle 19.30 da una visita guidata al sito a cura degli archeologi della Direzione regionale Musei Liguria

 
 

Altre date

  • 31 Luglio 2020 20:45