• teatropubblicoligure logo
  • ODISSEA un racconto mediterraneo

  • ILIADE un racconto mediterraneo
  • Eneide un racconto mediterraneo
  • DECAMERON un racconto italiano in tempo di peste
  • Portus Lunae Art Festival
  • soriteatro
  • Letturainpubblico 200
  • FRANTOI dell’ARTE
  • FESTIVAL GROCK
  • STAR Sistema Teatri Antichi Romani
  • 5 terre Art Festival
  • FESTIVAL SCALI A MARE PIEVE
  • DIALOGHI
  • ATLANTE DEL GRAN KAN
  • Yves Klein
  • Tutto il Teatro in un manifesto
  • Tearto
  • I boreali

Dialoghi sulla rappresentazione

Dialoghi sulla rappresentazione - XI edizione
dal 21 al 30 settembre

mnemosine

La memoria dagli aedi ad icloud

MNEMOSINE (Μνημοσύνη, Mnemosȳne) è la personificazione mitologica della memoria.
Memoria intesa come capacità di ricordare, di mettere insieme i frammenti e farne narrazione nell’arte,
Mnemosine è madre delle nove Muse.
loc dialoghi 18
clicca sull’immagine per ingrandire

Dal “Cantami a Diva…” gli aedi hanno sempre invocato le Muse e soprattutto la capacità di ricordare, di mettere insieme il ricordo. La memoria dell’occidente affonda le sue radici nel mare e nelle isole della Grecia: Poesia, Filosofia e Matematica.
Tra luce abbagliante, viaggi, commerci, naufragi, mostri, dee e guerra. La guerra del mito, del racconto mediterraneo e la guerra drammaticamente vicina a noi. Troia e Cefalonia.

Partiamo da Omero, con Valerio Massimo Manfredi, per raccontare il poema del ritorno, per poi decifrare l’arcipelago di miti racchiusi nelle isole dell’Egeo con le parole di Giorgio Ieranò per arrivare agli eroi di Cefalonia, non semidei in cerca della bella morte, ma soldati italiani trucidati dal fuoco nazista, nella ricostruzione di Marco De Paolis e Renzo Parodi.
Entreremo, con l’archeologo Paolo Brusasco, dentro la devastazione della memoria perpetrata dall’ISIS.
Racconteremo della memoria di Genova che riaffiora negli scavi di San Giovanni d’Acri in Israele, con Fabrizio Benente e Massimo Minella.
Per poi scavare nelle memorie personali, nelle epifanie di Mnemosine, con Judith Hermann e Roberto Alajmo, perché un individuo, come un popolo, non esiste se non sa ricordare e se non sa dar forma al ricordo, se non sa raccontarsi.

DIALOGHI a BOOKPRIDE / Genova a Palazzo Ducale MEMORIA VIVENTE

Memoria Vivente è un percorso di tre incontri realizzati attraverso la collaborazione tra Book Pride e il Teatro Pubblico Ligure.
Legandosi direttamente a Dialoghi sulla rappresentazione, ideato da Sergio Maifredi direttore artistico  del progetto a Genova. Da 11 edizioni. Memoria Vivente vuole essere una riflessione su tre diversi modi in cui la memoria si rivela un’occasione – acuta e presente – di conoscenza.

--> a fondo pagina il programma 2018

dialoghi 2018

DIALOGHI  X edizione  -  dal 16 al 20 settembre 2017 - La città - dalla polis al digitale

 
Racconterò la storia delle città che andrò visitando, tanto delle grandi quanto delle piccole.
La maggior parte di quelle che un tempo erano grandi, sono ora diventate piccole; e quelle che nel corso della mia vita ho visto crescere e diventare potenti, avevano prima dimensioni molto ridotte.
Erodoto, Le Storie

Il teatro, il foro, il senato erano i segni che, nell'antichità, identificavano la città.
Enea di Cartagine che si sta edificando vede sorgere questi edifici.
E oggi cosa ci dice che quell'insieme di mattoni, acciaio, vetro e persone è una città?
Teatro Pubblico Ligure da dieci anni, a Settembre, a Palazzo Tursi, nel cuore di Genova, con "Dialoghi sulla rappresentazione", utilizzando il paradigma del teatro, prova a decifrare parole, luoghi e sentimenti individuando quanto sia necessario rappresentare e rappresentarci per esistere.
Il discorso è calato nella realtà: abbiamo voluto confrontarci con la quotidiana amministrazione di una città, unendo riflessione, pensiero e sogno con pratica e necessità. Con noi architetti, urbanisti, sociologi, giuristi e amministratori pubblici.
Come prologo Calvino, Caproni e Thomas More: Le città Invisibili, Genova di tutta la vita e Utopia.
Sergio Maifredi

dialoghi 2017 del 16 settembre

dialoghi 2017

dialoghi 2017 del 20 settembre
clicca sulle immagini per ingrandire

DIALOGHI  IX edizione  -  dal 13 al 24 settembre 2016 - Movimento

 
La vita è come andare in bicicletta:
se vuoi stare in equilibrio devi muoverti.
Albert Einstein
2016DialoghiVerticale
clicca sull’immagine per ingrandire

"Movimento" è la parola chiave di Dialoghi 2016. Dopo aver indagato l'odio, l'amore, la paura, il coraggio, il denaro, il potere, lo Stato, la IX edizione di Dialoghi sulla rappresentazione è una versione in "movimento". Movimento di uomini, di genti, di sogni, di speranze. Movimento di chi fugge "da una terra che ci odia ad un'altra che non ci vuole", movimento che è squilibrio, che è passaggio da un equilibrio ad un altro. Ma a noi interessa indagare quel momento preciso in cui "non si è più" e "non si è ancora".
Lo faremo con chi, come l'ammiraglio Pettorino, ha materialmente coordinato e vissuto in prima persona l'operazione Mare Nostrum, raccogliendo uomini e storie sulle rotte della speranza.
Lo faremo partendo dal big bang di tutte le guerre, di tutte le fughe che è racchiuso nella mitologia greca, lo faremo con un grecista viaggiatore sempre in movimento come Matteo Nucci, giornalista, scrittore che ha calcato con le sue scarpe le orme di Odisseo e che questa estate per il Venerdì di Repubblica ha costruito un racconto in quattro puntate sui grandi esodi, dalla mitologia ai giorni nostri.
Lo faremo con chi, come Domenico Quirico, ha avuto il coraggio di vivere sulla propria pelle una attraversata su un barcone, da inviato speciale de La Stampa, mimetizzato tra profughi e paure.
Lo faremo infine, insieme a Giorgio Ieranò, creando un ponte tra Dialoghi 2016 e il Portus Lunae Art Festival, raccontando il "profugo" per antonomasia, Enea, che fugge da una città in fiamme, messa a ferro e fuoco nella prima guerra mondiale della letteratura occidentale, per guidare, quasi contro la sua volontà che lo avrebbe spinto a cercare una bella morte nell'ultima notte di Troia, un drappello di disperati verso un destino che lo attende.
Sergio Maifredi

VIDEODIALOGHI VIII edizione  - Lo Stato | da Atene all’Isis

 
locandina dialoghi 2015
clicca sull’immagine per ingrandire

Massimo Cacciari
in dialogo con Gian Luca Favetto

La Costituzione ateniese


 

Giordano Bruno Guerri
in dialogo con Sergio Maifredi

La Carta del Carnaro
La Costituzione dello Stato di Fiume


Massimo Minella
e Francesco Munari

Dai pirati ai marò
Stati nella tempesta


Loretta Napoleoni
in dialogo con Fabio Albanese

ISIS, lo stato del terrore


 

legge Roberto Alinghieri

L’edizione 2015, l’ottava, è scritta da Sergio Maifredi in dialogo con Massimo Cacciari, Giordano Bruno Guerri, Massimo Minella, Francesco Munari, Loretta Napoleani, e con Fabio Albanese e Gian Luca Favetto.

VIDEODIALOGHI VII edizione  - Il Coraggio

 

Davide Enia, Giorgio Ieranò
in dialogo con Sergio Maifredi

Urlare di felicità cadendo


Giuseppe Cederna
Matteo Nucci

L’erotismo del coraggio


Stephan Enter
in dialogo con Massimiliano Lussana

Il rischio di vivere, il coraggio di scegliere


Luca Scarlini

Il coraggio nella storia
Le avventure nel tempo di Mika Waltari


Luigi Merlo
in dialogo con Massimo Minella

Intraprendere


Moni Ovadia
in dialogo con Eugenio Buonaccorsi

Il coraggio di farsi straniero


 

Stampa Email

date Dialoghi sulla rappresentazione

Non ci sono eventi per i prossimi giorni