Atlante del Gran Kan

autobiografie di una città

La città è resa visibile dai racconti dei cittadini. Atlante del Gran Kan fa emergere quello che la rende unica e viva: la relazione tra le persone. Lo spettacolo costituisce l’evento conclusivo di un percorso che inizia con la selezione di un gruppo di persone e prosegue con le loro storie, riscritte una per una da Gian Luca Favetto e messe in scena da ogni protagonista con la regia di Sergio Maifredi. Un antidoto contro la superficialità, per conoscere più a fondo chi si incontra per strada e scoprire quanto di universale sia contenuto in ogni esperienza individuale. È accaduto a Sori (Genova) nel 2017 e nel 2020, a Enna nel 2017 e a Tirana nel 2019. L’atlante è pronto per essere aperto altre volte per proseguire questo lavoro di teatro di comunità e di valorizzazione del territorio. Quando passa il Gran Kan, la mappa della città si accenda di una nuova luce.

loghinoATLANTE tpl

UN progetto di
TEATRO PUBBLICO LIGURE 

 

Le città sono un insieme di tante cose: di memoria, di desideri, di segni d'un linguaggio; le città sono luoghi di scambio, come spiegano tutti i libri di storia dell'economia, ma questi scambi non sono soltanto scambi di merci, sono scambi di parole, di desideri, di ricordi.
Italo Calvino

Un Teatro che rivela l’invisibile

Una città è fatta dalle storie, dalle biografie di chi la vive e la percorre. Partendo dal paradigma delle Città Invisibili  di Calvino, abbiamo steso davanti a noi una mappa, un atlante, andando ad abitare per un po’ di tempo, da stranieri, una città. Ne ascoltiamo le storie, facendocele affidare, conquistandoci una fiducia proprio in quanto forestieri di passaggio.
In ogni città troviamo chi ci guida per strade e vicoli, per cuori e volti. Qualcuno che ci aiuta a traghettare una storia, che ci aiuta a negoziare quel patto silenzioso che si instaura tra chi si racconta e chi ruba una voce, una parola, un’immagine per andare a creare una pagina che restituisca la vita.
Questo è oggi il teatro che ci interessa, un teatro che rivela l’invisibile: le paure, i sogni, i progetti di una comunità altrimenti fatta di passi consumati in fretta, di auto, di semafori, di clacson, di chiamate perse, di rete o zone fuori campo.

Sergio Maifredi
Direttore artistico Teatro Pubblico Ligure

I manifesti

 Atlante del Gran Kan è stato realizzato a Sori (Genova) nel 2017 e nel 2020 a Enna nel 2017, a Tirana (Albania) nel 2019

Sergio Maifredi
direttore artistico

mobile +39 3488706237
email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lucia Lombardo
direttore produzione e comunicazione

mobile +39 3290540950
email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


TEATRO PUBBLICO LIGURE S.R.L. - IMPRESA SOCIALE
P.Iva: 02477370999 - C.F.: 02477370999
CODICE DESTINATARIO FATTURE ELETTRONICHE: USAL8PV
PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Trasparenza
© Teatro Pubblico Ligure.
Powered by ilpigiamadelgatto.