SCHEDA ARTISTICA

SCHEDA TECNICA

ENEIDE

un racconto mediterraneo

un progetto di Sergio Maifredi
produzione Teatro Pubblico Ligure

L’Eneide di Virgilio unisce oriente e occidente con la storia di un eroe troiano che solca il mare per raggiungere una terra sconosciuta. Enea è un uomo vinto ma sopravvissuto alla guerra. Conosce il dolore, l’amore, la pietà, la devozione filiale e guarda al futuro, alla nuova civiltà che ha il compito di fondare. 

La poesia dei dodici canti celebra il comune destino di sofferenza che unisce i vincitori e i vinti. Supera le divisioni con la sintesi di un mito mediterraneo, mare in cui si ancora oggi si consuma la frattura fra due mondi. Ogni canto è affidato a un diverso interprete: Maddalena Crippa, Tullio Solenghi, Giuseppe Cederna, Amanda Sandrelli, David Riondino e Dario Vergassola, Massimo Wertmuller. 

Progetto e regia: Sergio Maifredi
consulenza letteraria: Andrea Del Ponte

Canto la lotta di un uomo che, profugo da Troia
la storia spinse per primo alle sponde del Lazio:
la violenza celeste, e il rancore di una dea nemica,
lo trascinarono da un mare all’altro, da una terra all’altra,
di guerra in guerra, prima di fondare la sua città
e di portare nel Lazio la sua religione: origine
del popolo latino, e albano, e della suprema Roma.
Tu, spirito, esponi le intime cause: per quale offesa
o per quale dolore, la regina degli dèi obligò quell’uomo
così religioso, a dover affrontare tanti casi,
tante fatiche: miseria di passioni nei cuori celesti!

Traduzione Pier Paolo Pasolini

La fortuna strepitosa dell'Eneide ha reso il testo di Virgilio uno dei libri fondativi della cultura occidentale. Quella di Virgilio è l'ennesima variante di un mito complesso che aveva alle spalle già un millennio di vita e che nel corso dei secoli ha continuato ad arricchirsi e modificarsi. Da quel crogiolo di storie che è la guerra di Troia, da quel vero e proprio Big Bang dell'universo mitologico greco romano, Enea, l'eroe di Virgilio, era destinato a salvarsi, a differenza di eroi come Achille o Ettore il suo destino non era circoscritto al presente, ma abitava per vocazione la dimensione del futuro. Eneide è un racconto antico e al tempo stesso nostro contemporaneo: sul Mediterraneo, è stato detto, si fonda l'Europa e sul Mediterraneo si sta consumando la frattura politico e sociale dei popoli diversi che su questo mare si affacciano.


Il progetto ILIADE ODISSEA ENEIDE UN RACCONTO MEDITERRANEO è adatto a teatri all’aperto ed al chiuso, per siti archeologici, festival, rassegne o per accompagnare un’intera stagione teatrale con appuntamenti cadenzati durante l’anno. Consigliamo un percorso a tappe, con più appuntamenti dello stesso poema, per dare al pubblico l’idea della diverse prospettive con cui ogni cantore affronta il racconto.


  • Visite: 5695

Sergio Maifredi
direttore artistico

mobile +39 3488706237
email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lucia Lombardo
direttore produzione e comunicazione

mobile +39 3290540950
email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


TEATRO PUBBLICO LIGURE S.R.L. - IMPRESA SOCIALE
P.Iva: 02477370999 - C.F.: 02477370999
CODICE DESTINATARIO FATTURE ELETTRONICHE: USAL8PV
PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Trasparenza
© Teatro Pubblico Ligure.