• teatropubblicoligure logo
  • teatri del paradiso
  • ODISSEA un racconto mediterraneo

  • ILIADE un racconto mediterraneo
  • Eneide un racconto mediterraneo
  • DECAMERON un racconto italiano in tempo di peste
  • Portus Lunae Art Festival
  • soriteatro
  • Letturainpubblico 200
  • FRANTOI dell’ARTE
  • FESTIVAL GROCK
  • STAR Sistema Teatri Antichi Romani
  • 5 terre Art Festival
  • FESTIVAL SCALI A MARE PIEVE
  • DIALOGHI
  • ATLANTE DEL GRAN KAN
  • Yves Klein
  • Tutto il Teatro in un manifesto
  • Tearto
  • I boreali

Ascanio Celestini - Ballata dei senza tetto

Categoria
soriteatro - Teatro Pubblico Ligure
Data
Martedì 2 Aprile 2019 21:00
Luogo
Teatro Comunale di Sori - Via Combattenti Alleati
16031 Sori GE, Italia
Telefono
+39 3290540950
Sito internet

Martedì 2 aprile ore 21.00

ASCANIO CELESTINI

BALLATA DEI SENZA TETTO

di e con Ascanio Celestini
e con Gianluca Casadei (fisarmonica, tastiere e live electronics)

Ballata dei senzatetto è un gioco di rimandi tra i personaggi della trilogia a cui Celestini lavora da anni: dopo Laika e Pueblo, il terzo capitolo è in fase di lavorazione e qui assistiamo ad un primo tentativo di interazione.

Il pubblico riconoscerà alcuni dei personaggi di questa ballata, mentre di altri farà per la prima volta conoscenza; ma la storia di tutti è già scritta: si aggiravano ai margini delle due scene precedenti, in attesa che le luci della ribalta illuminassero frammenti delle loro giornate e dei loro pensieri.
A volte, le loro vite scorrono le une all’insaputa delle altre, ma il loro habitat li unisce e li rende loro malgrado creature simili; anche qui, infatti, tutto ruota intorno a quei parcheggi di periferia su cui si affacciano il supermercato, dove forse è di turno la cassiera di Pueblo – già la vediamo passare con gesti meccanici la merce sul nastro; e il grande magazzino, che Giobbe l’analfabeta, volto nuovo, conosce a memoria. Il narratore li osserva e li racconta; ma da vedere a interpretare il passo è breve, ancora più breve la strada che porta ad immaginare. Allora è facile chiedersi cosa sia realtà e cosa invenzione, ma ci fidiamo volentieri.

La periferia italiana e i suoi abitanti perdono la concretezza del “degrado” con cui siamo soliti misurarli, e assumono i contorni sfumati del mito, riacquistando la dignità che meritano. Anche grazie alle musiche in scena di Gianluca Casadei, è facile lasciarci trasportare e ballare con loro.

soriteatro

BIGLIETTO SPETTACOLI: 20 euro

 
 

Altre date

  • Martedì 2 Aprile 2019 21:00
Se desideri ricevere le notizie del TPL
iscriviti alla nostra newsletter
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo