Seguici su fb tpl fb tplfb tpl

Image
Image
Image

News

Iscriviti alla Newsletter

Se desideri ricevere le notizie del Teatro Pubblico Ligure iscriviti alla nostra newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

 

ORLANDO FURIOSO di Ludovico Ariosto TULLIO SOLENGHI

dia-tullio
Categoria
soriteatro / Teatro Pubblico Ligure - Il canto del Rinascimento italiano
Data
Giovedì 25 Novembre 2021 21:00
Luogo
Teatro Comunale - Via Combattenti Alleati, 9, 16031 Sori GE
Sori (GE), Italia
Telefono
0185 700681
Sito internet

ORLANDO FURIOSO CON TULLIO SOLENGHI
DA ORLANDO FURIOSO DI LUDOVICO ARIOSTO
INTRODUCE CORRADO BOLOGNA

IL CANTO DEL RINASCIMENTO ITALIANO

Image
 

Tullio Solenghi dà voce al poema di Ludovico Ariosto, un vortice di storie che girano velocissime in una galoppata che porta sulla luna, ma sulla terra sembra rimanere confinata a un bosco dove tutto può accadere. Esattamente come nel salotto di una corte rinascimentale. Amore, follia, travestimenti e magia prendono vita grazie al talento di un attore che ne esalta tutte le sfumature dall’ironia alla tragedia. 


 COMUNICATO STAMPA

Tullio Solenghi e Corrado Bologna, un attore e un professore diretti da Sergio Maifredi, giovedì 25 novembre 2021 (ore 21) saranno insieme sul palco di Soriteatro per fare rivivere la forza e il divertimento dell’Orlando furioso di Ludovico Ariosto. La singolare tenzone fra i versi recitati da un grande interprete e le osservazioni di uno studioso appassionato, già docente alla Scuola Normale Superiore di Pisa di Letterature romanze medioevali e moderne e Letterature comparate, è di per sé uno spettacolo. Approda così nella Stagione 2021/22 di Soriteatro, prodotta da Teatro Pubblico Ligure con la direzione artistica di Sergio Maifredi, una produzione di TPL che fa parte del più ampio progetto “Le donne, i cavallier, l’arme, gli amori. Il canto del Rinascimento italiano”, ideato e diretto da Sergio Maifredi, che ha debuttato l’estate scorsa al teatro romano di Fiesole. “Orlando furioso” è preceduto nel foyer, alle ore 19.30, dal primo appuntamento di “Giovedì giallo”. Lo scrittore Bruno Morchio, autore dei romanzi con l’investigatore Bacci Pagano, legge il primo di cinque romanzi capisaldi di uno dei genere letterari più amati, “I delitti della rue Morgue” di Edgar Allan Poe. Considerato il primo poliziesco, rappresenta l’enigmistica del crimine: l’osservazione del dettaglio e l’acumen investigativo del detective per hobby. Si inaugura il genere col giovane gentiluomo Auguste Dupin impegnato a risolvere un caso che farà scuola, un tipico delitto della stanza chiusa. La scena del crimine come campo neutro da studiare asetticamente. Biglietto per lo spettacolo: 15€ intero, 13€ ridotto. Biglietto per Giovedì Giallo: ingresso libero per gli abbonati; 5€ per chi assiste allo spettacolo; 10€ per tutti gli altri. Biglietti e abbonamenti in vendita alla Pro Loco di Sori (0185 700681) e alla Pro Loco di Recco (0185 722440).

 All’origine del progetto “Il canto del Rinascimento italiano” di Teatro Pubblico Ligure c’è la volontà di riportare alla narrazione orale una letteratura nata per essere ascoltata dal vivo. Dal Cinquecento italiano arrivano storie di avventura, amore, follia, incantamenti, duelli, inseguimenti, fede e magia, perdite e ritrovamenti. Storie perfette per un tempo mutevole come il nostro. Ludovico Ariosto con Orlando Furioso nel 1516 rinnova la letteratura italiana unendo le trame cavalleresche medievali al modello della classicità, i versi di Dante a quelli di Virgilio. È l’epoca d’oro delle corti rinascimentali, affacciate su un mondo in veloce trasformazione. Tullio Solenghi e Corrado Bologna in “Orlando furioso” danno voce al poema di Ludovico Ariosto, un vortice di storie che girano velocissime in una galoppata che porta sulla luna, ma sulla terra sembra rimanere confinata a un bosco dove tutto può accadere. Esattamente come nel salotto di una corte rinascimentale. Amore, follia, travestimenti e magia prendono vita grazie al talento di un attore che ne esalta tutte le sfumature dall’ironia alla tragedia e alla chiarezza di Bologna che affonda le sue spiegazioni nella linfa del significato più vero di un testo capitale.

 INFORMAZIONI E BIGLIETTI
Il Teatro Comunale di Sori è in via Combattenti Alleati 4 (0185 700681).
Informazione e biglietti alla Pro Loco di Sori (0185 700681), alla Pro Loco di Recco (0185 722440).

Per iscriversi alla Newsletter gratuita: https://www.teatropubblicoligure.it/iscrizione-nl.html
Per ricevere le informazioni via whatsapp scrivere a Messenger su https://www.facebook.com/teatropubblicoligure

Il prezzo del biglietto singolo è 15 euro intero, 13 euro ridotto. Abbonamenti: 100 euro per 11 spettacoli. Fuori abbonamento “Il canto degli esclusi” con Alessio Boni e Marcello Prayer: 25 euro per i non abbonati, 20 euro per gli abbonati. Per “Teatralità dell’Arte” e “Giovedì giallo”: 10 euro per i non abbonati, gratuito per gli abbonati. Informazioni e aggiornamenti su www.soriteatro.it e www.teatropubblicoligure.it.

 

 
 

Altre date

  • Giovedì 25 Novembre 2021 21:00

L’attività di Teatro Pubblico Ligure è sostenuta da: Logo micregione liguria logo2


Teatro Pubblico Ligure è iscritto ad A.N.C.R.I.T Associazione Nazionale delle Compagnie e Residenze di Innovazione Teatrale - AGIS NAZIONALE

logo AGIS

L’attività di Teatro Pubblico Ligure è sostenuta da:
Logo micregione liguria logo2


Teatro Pubblico Ligure è iscritto ad A.N.C.R.I.T Associazione Nazionale delle Compagnie e Residenze di Innovazione Teatrale - AGIS NAZIONALE

logo AGIS

Sergio Maifredi
direttore artistico

mobile +39 3488706237
email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lucia Lombardo
direttore produzione e comunicazione

mobile +39 3290540950
email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


TEATRO PUBBLICO LIGURE S.R.L. - IMPRESA SOCIALE
P.Iva: 02477370999 - C.F.: 02477370999
CODICE DESTINATARIO FATTURE ELETTRONICHE: USAL8PV
PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Trasparenza
© Teatro Pubblico Ligure.